.
Annunci online

noicittadinilucani
Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi.
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Free Blogger
noicittadinilucani@alice.it

 

 

  

 

 

 

 

  

 

  

 
 

 

  
  

 

 

 

  

  

 

 

 

   

 

 

 

 


 



 
 

 

 


 

 

 
 

 


 


 


 


 


 

 


 


 


 


 


 


 


 


 

 


 

 


 





 

 

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE
15 giugno 2008
 

Art. 1 DENOMINAZIONE

E’ costituita nel rispetto del codice civile e della L 383/2000 l’associazione “NoiCittadiniLucani”. Detta associazione adotta come simbolo il logo formato da un quadrato suddiviso in quattro parti nella prima delle quali appare una N bianca su fondo nero, nella seconda una C multicolore su fondo bianco, nella terza appare in nero su fondo bianco il nome dell’associazione, nella quarta una L nera su fondo arancio.

La sua durata deve intendersi illimitata e, comunque, fino a quando l’assemblea dei soci, con la maggioranza qualificata dei 2/3 non decide lo scioglimento.

Art. 2 SEDE

L’associazione ha sede legale in Brindisi di Montagna (Pz), via Flavio Gioia n.1. Gli organi dell’Associazione possono comunque riunirsi anche in sedi diverse dalla sede legale. L’associazione, per il tramite dei suoi organi, può decidere di dotarsi di altre sedi operative.

Art. 3 CARATTERISTICHE

a) L’Associazione è apartitica, fondata sull’osservanza di regole democratiche ed ispirata a principi di pari opportunità tra uomini e donne nonché al rispetto dei diritti inviolabili della persona.

b) L’Associazione non ha scopi di lucro. Eventuali proventi delle sue attività e delle quote associative, al netto delle spese, saranno utilizzati per ogni esigenza dovuta allo sviluppo delle attività stesse, o per sostenere iniziative di beneficenza. Tutti gli incarichi assumibili all’interno dell’Associazione si intendono naturalmente a titolo gratuito. Salvo eventuali rimborsi spese effettivamente sostenute e nella misura predefinita dagli organi direttivi, nessun Socio può ricevere compenso per lo svolgimento dei propri compiti all’interno dell’Associazione. L’Associazione può, in caso di particolare necessità, assumere lavoratori dipendenti o avvalersi di prestazioni di lavoro autonomo, anche ricorrendo a propri associati.

c) Tutte le attività non conformi agli scopi sociali sono espressamente vietate.

Art. 4 SCOPI

L’Associazione si propone i seguenti scopi:

a) diffondere e promuovere la cultura della giustizia e della legalità;

b) promuovere la partecipazione attiva dei Cittadini alla vita sociale e culturale del proprio territorio regionale e nazionale;

c) favorire tra i Cittadini una comunicazione atta ad agevolare la conoscenza diretta di tutto quanto a vario titolo li coinvolge e/o attiene alla vita sociale e culturale;

d) diffondere e valorizzare la cultura regionale;

e) svolgere attività di utilità sociale a favore di associati e/o di terzi.

L’Associazione intende senza limitazione alcuna porre in essere tutte le azioni e realizzare tutte le attività che siano coerenti con i suoi scopi ed atte a perseguire le sue finalità.

Art. 5 SOCI

L’Associazione “NoiCittadiniLucani” è offerta a tutti coloro che , condividendone lo spirito e gli ideali, sono interessati alla realizzazione degli scopi prefissati dallo Statuto. Possono pertanto essere ammessi a far parte dell’Associazione tutti coloro che ne facciano domanda, impegnandosi all’accettazione integrale dello Statuto stesso, e che si dichiarino disponibili ad operare per il raggiungimento delle sue finalità.

L’organo competente a deliberare sulle domande di ammissione degli aspiranti soci è il Comitato Direttivo; le decisioni del Comitato Direttivo riguardo all’ammissione o non ammissione degli aspiranti sono insindacabili.

L’ammissione all’Associazione è deliberata dal Comitato Direttivo su domanda scritta del richiedente nella quale questi dovrà specificare le proprie complete generalità. In base alle disposizioni di legge tutti i dati personali raccolti saranno soggetti alla riservatezza ed impiegati per le sole finalità dell’Associazione previo assenso scritto del socio. Eventuale diniego va motivato. All’atto dell’ammissione il socio si impegna al versamento della quota di autofinanziamento annuale (nella misura fissata dal Comitato Direttivo ed approvata dall’Assemblea ordinaria), al rispetto dello Statuto e dei regolamenti emanati.

Ci sono sei categorie di soci:

- Soci Fondatori Promotori: sono coloro che hanno costituito l’Associazione; la loro qualità di soci non è soggetta a rinnovi, ma solo al pagamento della quota sociale. Hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali. Possono essere dichiarati decaduti per mancato pagamento delle quote.

- Soci Fondatori: sono coloro che hanno fatto parte dell’Associazione fin dalla sua nascita; la loro qualità di soci non è soggetta a rinnovi, ma solo al pagamento della quota sociale. Hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali. Possono essere dichiarati decaduti per mancato pagamento delle quote.

- Soci Sostenitori: sono coloro che, fortemente interessati e motivati, si impegnano assai attivamente nella promozione e nel miglioramento dell’Associazione. Versano una quota associativa maggiore rispetto ai soci ordinari. Hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali.

- Soci Onorari: sono coloro che, nello svolgimento della loro attività, hanno condiviso gli scopi dell’Associazione; sono nominati dal Comitato Direttivo. Hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali.

- Soci Ordinari: sono coloro che hanno chiesto ed ottenuto la qualifica di socio e si rendono partecipi della vita associativa. Hanno diritto di voto, sono eleggibili alle cariche sociali. La loro qualità di soci è subordinata all’iscrizione e al pagamento della quota sociale.

- Soci Simpatizzanti: sono tutti coloro che, pur condividendo lo spirito e gli ideali dell’Associazione, per ragioni diverse non hanno disponibilità e/o possibilità di partecipare attivamente alla vita associativa, ma desiderano comunque offrire all’Associazione la propria solidarietà; la loro qualità di soci è subordinata alla sola iscrizione volontaria. Hanno altresì qualifica di Soci Simpatizzanti tutti coloro che non abbiano compiuto il diciottesimo anno di età e tuttavia condividano in pieno lo spirito e gli ideali dell’Associazione ed abbiano desiderio di impegnarsi in essa anche attivamente. I Soci Simpatizzanti hanno diritto ad essere informati delle attività organizzate dall’Associazione e possono richiedere al Comitato Direttivo l’iscrizione come soci ordinari; non hanno diritto di voto e non sono eleggibili alle cariche sociali; non sono obbligati al pagamento della quota associativa.

Art. 6 RECESSO / ESCLUSIONE DEL SOCIO

Il socio può recedere dall’Associazione mediante comunicazione scritta da far pervenire al Consiglio Direttivo. Il recesso ha effetto, ai fini della contribuzione associativa, con lo scadere dell’anno in corso, purché la comunicazione avvenga con anticipo di almeno due mesi

Il socio può essere escluso dall’Associazione quando incorra nell’inadempienza degli obblighi derivanti dallo Statuto e dai regolamenti dell’Associazione; o quando si renda responsabile di azioni disonorevoli e/o dannose per l’Associazione o contrarie al buon andamento del sodalizio. L’esclusione del socio è deliberata dal Comitato Direttivo e di essa deve essere data all’interessato comunicazione motivata per iscritto. L’esclusione del socio, una volta deliberata, ha effetto immediato.

Soci receduti e/o esclusi non possono richiedere la restituzione dei contributi versati né hanno diritto alcuno sul patrimonio dell’Associazione.

Art. 7 GLI ORGANI SOCIALI

Gli organi dell’Associazione sono:

- L’Assemblea dei Soci

- Il Comitato Direttivo

- Il Presidente

Art. 8 L’ASSEMBLEA

L’assemblea è organo sovrano dell’Associazione. L’Assemblea è costituita dai Soci Fondatori Promotori, Soci Fondatori, Sostenitori, Onorari e Ordinari i quali esercitano in essa tutti i diritti purché siano in regola con il pagamento della quota sociale; possono partecipare all’assemblea in qualità di uditori anche i Soci Simpatizzanti.

L’assemblea è convocata dal Presidente, o da chi ne fa le veci, mediante comunicazione ( lettera, fax, fonogramma, e-mail, SMS), da far pervenire ai Soci almeno una settimana prima della data fissata per l’incontro, e mediante avviso affisso nei locali della sede almeno dieci giorni prima. Gli avvisi di convocazione devono contenere l’ordine del giorno dei lavori e l’indicazione della sede della riunione.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente o da un suo delegato nominato tra i membri del Direttivo; il Presidente nomina di volta in volta un segretario con il compito di redigere, e sottoscrivere insieme al Presidente, il verbale dell’assemblea.

Tutti i verbali, trascritti su apposito registro conservato a cura del Presidente, possono essere consultati dai Soci che ne facessero richiesta.

L’Assemblea è convocata, in via ordinaria, almeno una volta all’anno e , in via straordinaria, ogni qualvolta il Direttivo lo ritenga necessario o su richiesta formale di almeno un decimo dei Soci

L’Assemblea ordinaria è valida in prima convocazione se è presente la maggioranza degli iscritti aventi diritto al voto; in seconda convocazione, da tenersi anche nello stesso giorno, ha validità qualunque sia il numero dei presenti. Ha i seguenti compiti:

1. elegge il Presidente

2. elegge il Comitato Direttivo

3. propone iniziative indicandone modalità e supporti organizzativi

4. approva il bilancio preventivo e consuntivo

5. approva il regolamento interno

6. fissa annualmente l’importo della quota sociale di adesione

Le deliberazioni dell’assemblea ordinaria vengono prese a maggioranza dei presenti; sono espresse con voto palese ad eccezione di casi di particolare delicatezza per cui l’Assemblea richieda la votazione segreta.

L’Assemblea straordinaria ha i seguenti compiti:

  1. approva eventuali modifiche allo Statuto con la presenza di 2/3 dei Soci e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti
  2. scioglie l’Associazione e ne devolve il patrimonio col voto favorevole di 3/4 dei Soci

Art. 9 IL COMITATO DIRETTIVO

Il Comitato Direttivo è composto da cinque membri eletti dall’Assemblea tra i propri componenti e dal Presidente dell’Associazione e dura in carica tre anni.

Tra i membri del Comitato direttivo viene nominato un Vicepresidente e un Tesoriere.

Il Tesoriere ha il compito di:

- curare l’amministrazione dell’Associazione,

- riscuotere le entrate

- tenere i libri contabili

- provvedere alla conservazione dei beni dell’Associazione

- provvedere alle spese su mandato del Presidente.

Il Componente che, senza giustificato motivo, non interviene a due sedute consecutive del Comitato Direttivo decade dalla carica.

Qualsiasi evenienza determini la surroga di un componente del Consiglio Direttivo, al surrogato subentra il primo dei non eletti.

Le dimissioni e/o la cessazione della carica del Presidente comportano la decadenza del Comitato Direttivo e la necessità di nuove elezioni.

La convocazione del Comitato Direttivo avviene per decisione del Presidente o su richiesta motivata della maggioranza dei membri del Direttivo stesso; il Comitato direttivo è validamente costituito quando è presente la maggioranza dei membri; le sue delibere devono avere il voto della maggioranza assoluta dei presenti, a parità di voto prevale il voto del Presidente.

Le riunioni, salvo diversa decisione del Direttivo stesso, non sono pubbliche.

Di ogni riunione del Comitato Direttivo deve essere redatto verbale.

Il Comitato direttivo

  1. compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione
  2. delibera sulle domande di ammissione dei Soci
  3. delibera l’esclusione dei Soci
  4. predispone gli atti da sottoporre all’Assemblea
  5. stabilisce l’importo delle quote annuali
  6. redige e presenta all’assemblea il rapporto annuale sulle attività dell’Associazione
  7. redige e presenta all’Assemblea i bilanci e i rendiconti economici
  8. programma le attività dell’associazione

Art. 10 IL PRESIDENTE

Il Presidente dura in carica tre anni, ha la legale rappresentanza dell’Associazione, presiede il Comitato Direttivo e l’Assemblea.

Rappresenta l’Associazione di fronte alle Autorità ed è il suo portavoce ufficiale.

Convoca l’Assemblea dei Soci e il Comitato Direttivo sia in caso di convocazioni ordinarie che di convocazioni straordinarie.

Dispone dei fondi sociali con provvedimenti controfirmati dal Tesoriere.

Può conferire ai soci procure speciali per la gestione di attività varie, previa approvazione del Comitato Direttivo.

Art. 12 MEZZI FINANZIARI

I mezzi finanziari per il funzionamento dell’associazione provengono:

- dalle quote versate dai Soci

- da contributi, donazioni, lasciti in denaro o in natura provenienti da persone e/o enti le cui finalità non siano in contrasto con gli scopi sociali

- da iniziative promozionali

Il Comitato Direttivo è obbligato a rifiutare qualsiasi donazione che sia tesa a condizionare in qualsivoglia modo l’Associazione stessa.

Art. 13 DISPOSIZIONI FINALI

Per tutto quanto non è espressamente previsto dal presente Statuto si applicano le disposizioni contenute nel regolamento dell’Associazione, nel Codice Civile e nelle leggi vigenti in materia.

Art. 14 NORME DI TRANSIZIONE

Il primo Presidente e il primo Comitato Direttivo vengono eletti dai Soci Fondatori Promotori; durano in carica tre anni al termine dei quali sono rieleggibili con le regolari elezioni dell’Assemblea dei Soci.

sfoglia
maggio        luglio