.
Annunci online

noicittadinilucani
Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi.
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


Free Blogger
noicittadinilucani@alice.it

 

 

  

 

 

 

 

  

 

  

 
 

 

  
  

 

 

 

  

  

 

 

 

   

 

 

 

 


 



 
 

 

 


 

 

 
 

 


 


 


 


 


 

 


 


 


 


 


 


 


 


 

 


 

 


 





 

 

ALIGHIERI IL TERRORISTA
3 aprile 2008
 

di Anna R.G. Rivelli
da Il Quotidiano della Basilicata del 10/05/2007

C’è sempre un Welby; qualcuno per cui il canto della storia avrà parole più durature e forti di una Messa solenne. E c’è sempre pure un Andrea Rivera; c’è, ci sarà, c’è già stato. Quel terrorista dell’Alighieri, ad esempio, sommo poeta e spirito religioso di non comune levatura, circa sette secoli fa, e cioè nel pieno buio di un’epoca ancora (ancora come l’epoca presente!) incapace di distinguere tra catechismo e legge e tuttavia marchiata a fuoco da una Chiesa ufficiale in tutt’altre faccende affaccendata, interpretava il suo concertone del 1 maggio nel terzo canto del Purgatorio lasciando parlare l’anima di Manfredi di Svevia . “Orribil furon li peccati miei – dice il giovane biondo, bello e di gentile aspetto; poi continua – ma la bontà infinita ha sì gran braccia , / che prende ciò che si rivolge a lei.” E poi ancora: “Se ’l pastor di Cosenza, che a la caccia / di me fu messo per Clemente allora / avesse in Dio ben letta questa faccia…” . Non serve andare oltre; vale piuttosto la pena tradurre per chi, preso così alla sprovvista, dovesse sospettare nel pastor di Cosenza un esponente di qualche noto clan o in quel Clemente l’omonimo Ministro Mastella. Nulla di tutto questo, ovviamente. Nell’oscurità di un certo Medioevo, Dante Alighieri anticipava soltanto lo scandaloso Rivera, dicendoci che la bontà di Dio è tale da riuscire a perdonare sempre anche quanti, come Manfredi e Welby, sono fatti in diverso modo oggetto di scomunica da vescovi e papi. “Per lor maladizion sì non si perde / che non possa tornar, l’etterno amore, …” ribadiva per bocca di Manfredi il nostro sommo e celebrato poeta, praticamente come dire che la Chiesa non si è mai evoluta. Che cosa se ne può dedurre? Che il concertone del 1 maggio scorso sarà ricordato come “Divin Concerto” e Andrea Rivera ha già buone speranze di eterna gloria? Che l’Osservatore Romano del XIV secolo si era solo distratto? Che la libertà di opinione e di stampa è andata scemando nei secoli o che l’oscurantismo dei nostri giorni non riesce a trovare paragoni nemmeno più in quello del Medioevo? Le persone che la pensano esattamente come Rivera non si contano e quelle rimaste allibite di fronte ad un Papa che non ha saputo avere fede nella bontà e nella forza del perdono di Dio sono forse esattamente le stesse che, pur credenti, non hanno mai voluto rassegnarsi all’idea dell’esistenza di quell’atroce Limbo solo oggi, per decisione suprema, chiuso al pubblico per urgenti lavori di ristrutturazione ecclesiastica.

Sarebbe meglio, a questo punto, riuscire a farlo dire a Dante che varrebbe la pena andare a dare un’occhiata a come vengono impiegati dalla Chiesa i fondi recuperati con l’otto per mille, magari fargli dire in versi che il 12 maggio, per l’organizzazione del Family Day, sarà celebrato il tripudio dello sperpero del denaro che i cittadini offrono per i poveri e per i diseredati e che meglio si potrebbe impiegare, tanto per non allontanarci troppo dalla Chiesa-Famiglia, per sostenere e proteggere Don Luigi Ciotti, eccezionale prete scomodo, oggi minacciato come e più di Monsignor Bagnasco. Ma Dante non c’è e allora un comune mortale, né comico, né poeta e nemmeno un po’ terrorista, non può che limitarsi ad invitare tutti gli uomini di buona volontà a sostenere la famiglia sempre ed in particolare il 12 maggio, ma nell’incontro che l’associazione Penelope terrà a Potenza per sostenere e dare voce alle oltraggiate famiglie di tutti gli scomparsi.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. alighieri welby terrorista eutanasia

permalink | inviato da associazionencl il 3/4/2008 alle 19:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
marzo        maggio